Teatro: L’Amico Ritrovato

Il giorno 7 Marzo 2019 al teatro “ANCHECINEMA” di Bari abbiamo assistito alla rappresentazione teatrale “L’amico ritrovato”, tratta dall’omonimo romanzo di Freud Uhlman.

Lo spettacolo è costruito sull’amicizia autentica tra due ragazzi, uno, ebreo, Hans, con cittadinanza tedesca e Konradin, conte Van Haenfels, non ancora marchiati dagli eventi storici e politici, che incrociano la loro adolescenza, caratterizzata da interessi in comune, dubbi e incomprensioni, con l’ascesa del nazismo.

I due amici vengono separati dalla “storia” che li fa sentire su due fronti opposti e per questo Hans si sente tradito da Konradin. Entrambi sono figli di genitori orgogliosi di aver servito in passato la propria patria.

La rappresentazione teatrale, anche se scarna sulla scena perché c’era un solo attore che narrava la storia, è stata, tuttavia, molto efficace perché l’attore ha interpretato le vicende egregiamente e con evidente impegno e passione. Ad arricchire la narrazione c’erano due cabarettisti molto ironici, che con pochi intermezzi, sono riusciti a rappresentare gli eventi in Germania mentre cresce l’amicizia fra i due protagonisti.

Il significato dell’opera “L’amico ritrovato” è che i due ragazzi, anche se di famiglie diverse, una nazista e una ebrea, sono riusciti ad instaurare un solido rapporto d’amicizia, a condividere i propri interessi e a confrontarsi. La storia li ha divisi, ma Hans ritrova Konradin quando, dopo anni, scopre che l’amico che aveva perso la vita nel complotto contro Hitler, si ricongiunge a lui nella condivisione delle idee.

DENTAMARO SIMONA, ARANZI VIRGINIA, LUCIA GIANLUCA, COLABELLO ALESSANDRO, PAZIENZA ARTURO, STRAMBELLI SAMUELE

Lascia un commento