Robot a scuola

Il giorno 19 febbraio dell’anno corrente, nella nostra scuola sono arrivati dei nuovi ospiti: dei robot.

Vediamoli meglio da vicino.

  • Il Bee-bot è simile ad un’ape. Il robot è programmabile sia tramite i pulsanti che ha sul dorso (avanti, destra, sinistra e indietro) sia con un computer. Oltre a queste ha anche altre funzioni: il pulsante blu con il simbolo della pausa serve a bloccare momentaneamente i movimenti programmati, un altro pulsante blu con il simbolo di una croce serve a bloccare definitivamente il Bee-bot, che andrà quindi riprogrammato. Sotto il robot sono presenti altri tre pulsanti che attivano altrettante funzioni del Bee-bot: il primo è il pulsante d’accensione e spegnimento, il secondo attiva un sistema per registrare ed emettere suoni, il terzo ed ultimo permette l’attivazione di sensori che impediscono al robot di scontrarsi con degli ostacoli. Ogni comando del Bee-bot lo fa muovere di quindici centimetri nella direzione data. Questo robot verrà usato dalle classi prime e della materna.
Bee Bot
  • Il Blue-bot è il secondo robot in lista, ha le stesse funzionalità ed è praticamente identico al Bee-bot, tranne per il fatto che la sua copertura è trasparente, questo permette di osservare i suoi circuiti interni. Questo robot verrà usato dalle seconde e terze classi.
Blue Bot
  • Edison è il terzo robot ed è un parallelepipedo che ha due ruote sul lato anteriore e delle sporgenze sulla parte superiore simili a quelle dei mattoncini Lego, questo permette di mettere più robot uno sopra l’altro e di aggiungerci blocchi per personalizzarlo. È programmabile solo da computer e sarà usato dalle quinte classi.
Robot Edison

Daniele Fidanza

Lascia un commento