Scuole giapponesi: cosa hanno di diverso dalle scuole italiane?

Le scuole giapponesi hanno regole, abbigliamenti e discipline differenti dalle nostre. Vi presenterò le abitudini scolastiche giapponesi, iniziando dalle regole:

IL METODO DI EDUCAZIONE

Viene insegnato ad ogni alunno, sin dalle elementari a pulire e a prendersi cura della scuola, poichè nelle scuole private e pubbliche giapponesi non esistono i collaboratori. Tutti gli studenti, dopo ogni lezione, iniziano a pulire e a ordinare l’aula, mentre se gli studenti si trovano a fare educazione motoria all’aperto, appena finisce la lezione mettono i vestiti puliti e poi si dirigono in giardino dove si prendono cura dei fiori,o puliscono le finestre al piano terra. Gli insegnanti nelle scuole universitarie interrogano molto poco o per niente gli allievi, ma fanno molto spesso verifiche sia programmate sia a sorpresa per vedere se studiano costantemente.

L’ABBIGLIAMENTO

Gli studenti indossano a partire dalle elementari delle uniformi specifiche. Le uniformi sono state ispirate alle divise navali europee: per i ragazzi l’uniforme ha il nome di gakuran ed è composta da giacca con colletto alla coreana e pantaloni; per le ragazze la divisa è ispirata allo stile marinaresco e prende il nome di saylorfuku.

LA MENSA

Le scuole giapponesi diversamente dalla maggior parte delle scuole italiane sono fornite di una mensa scolastica. La mensa giapponese non è una “pausa dallo studio” ma parte integrante e fondamentale della giornata e prende tutto il tempo necessario. Se ci sono genitori che non possono permettersi  di pagare la mensa scolastica, esistono in alcune scuole prezzi ridotti per aiutarli.

Elena Pallotti

 

 

 

 

Lascia un commento