SPECIALE CORONAVIRUS: #ANDRATUTTOBENE

Oggi il Covid – 19 ha infettato centinaia di migliaia di persone. Purtroppo, le persone decedute sono tante, ma i guariti sono in notevole crescita.

Questo killer invisibile provoca in alcune persone una lieve influenza, ad altre problemi respiratori importanti oppure nessun sintomo; ed è proprio questo il problema! Chi non ha sintomi ha più probabilità di contagiare altre persone! Si dice inoltre che se, fortunatamente, si guarisce da questo virus si diventi preparati per un’eventuale contagio di Covid – 19.

Essendo il primo paese in europa colpito dal virus, l’Italia ha subito parecchi insulti, uno di essi è la clip della “Corona pizze” dalla Francia su canal plus, con poi le dovute scuse.

Si potrebbe scrivere un’intero libro con tutte le ipotesi sull’origine del Coronavirus: per alcuni è nato quando un cinese ha mangiato un serpente che a sua volta aveva divorato un pipistrello. Un’altra ipotesi è quella che il virus sia nato in laboratorio come arma o semplicemente per scopo economico.

In questo periodo gli unici veri eroi che giorno e notte combatto senza fermarsi contro il nuovo Coronavirus sono gli scienziati nella ricerca senza sosta di una cura al Covid – 19. Il Governo fino ad ora ha preso misure drastiche chiudendo scuole, bar, ristoranti etc.

Sappiamo anche che le due squadre di calcio Juventus e Inter sono in isolamento dopo la notizia del contagio di Rugani, della Juve. Egli, infatti, è risultato positivo al Coronavirus, così come anche il politico Zingaretti, quattro giocatori della Sampdoria e molti altri.

Sappiamo che ogni giorno è in crescita il numero dei contagi, dei deceduti e dei guariti… Ma non si parla di numeri, bensì di persone!

Noi tutti confidiamo nei medici, in chi giorno e notte lotta instancabilmente contro questo virus, in chi prende provvedimenti per l’Italia… Anche in chi adesso sta rispettando responsabilmente le regole imposte per ridurre il numero dei contagi.

Per qualche giorno, noi italiani siamo usciti di sera nei nostri giardini e balconi abbiamo suonato, cantato l’Inno di Mameli per incoraggiare noi, l’Italia, tutti contro la calamità di questo virus. I bambini stanno anche disegnando un arcobaleno con sopra scritto che Andrà tutto bene.

Quindi, proprio in questo momento, nessuno di noi deve mollare, ce la dobbiamo mettere tutta, al contrario! Dobbiamo continuare a rispettare le regole imposte dal governo (NON DOBBIAMO USCIRE DI CASA!!).

Foto di enriquelopezgarre da Pixabay

Io, personalmente, spero di poter tornare al più presto a scuola, di vedere i miei cari, i miei amici, di fare tante passeggiate, tornare a frequentare ristoranti e pizzerie…

Ce la faremo, tutti insieme.

Simone Cellamare

 

 

Lascia un commento