Le Meravigliose Cascate di San Fele

San Fele è un comune italiano in provincia di Potenza, nella parte nord-occidentale della Basilicata.

Dalle alture del paesino nasce il fiume Bradano, che mentre attraversa il territorio, effettua salti di quota dando origine alle Cascate di San Fele.

Il Borgo di San Fele è davvero incantevole, se decidete di visitarlo rimarrete affascinati dalle forme e dall’intensità delle acque, talvolta incontrerete anche antichi ponti e mulini.

Si consiglia di munirsi di indumenti impermeabili e scarpe da trekking, di portarsi acqua e cibo, in quanto mancano punti ristoro.

Durante il percorso si è immersi nella natura più totale: si attraversano 4 cascate tutte diverse e tutte belle, camminando nel verde tra boschetti e piccoli fruscii di acqua. Le 4 cascate sono:

 

Il Paradiso

Così chiamata per la pace che si percepisce durante la camminata. Queste cascate sono caratterizzate da acque che scorrono lentamente e nel periodo più caldo avviene un prosciugamento del torrente che si trasforma in un pozzo di circa 6 metri.

Le Gemelle

Dopo una camminata, si possono ammirare queste cascate dette “Gemelle”, ovvero due ruscelli che si incontrano in questo punto grazie al torrente Bradano e al torrente Acquafredda.

Fosso d’Anna

Le cascate vengono chiamate “U’ Uattenierre” ovvero gualchiera, una macchina che serve per lavorare lana e che produce energia per mezzo della forza del torrente.

Il Ponte

E’ la parte del percorso delle cascate più lunga, così detta per la presenza di un vecchio ponte edificato prima della Seconda Guerra Mondiale, che dà la possibilità ai turisti di apprezzare la bellezza delle cascate.

Fonte: Gogogle

Vi consiglio di andare a visitare questo posto per ammirare la straordinaria unicità del paesaggio lucano, passeggiare tra i boschi di San Fele e raccogliere castagne, more…

Purtroppo, qualche giorno fa il sindaco di San Fele ha disposto la chiusura del di tutti i sentieri di accesso alle cascate per evitare assembramenti. Speriamo, però, di poter tornare al più presto ad immergerci nella natura di questo posto favoloso!

Luca Lerario

 

 

Lascia un commento