Vaccino per il Covid efficace al 90%

Il 09/11/2020 è stato scoperto dopo tanti esperimenti un vaccino per il Covid-19. Scoperto da Pfizer (azienda farmaceutica statunitense) e da BioNTech (società biotecnologica tedesca).

Su 44mila soggetti solo 94 hanno sviluppato la malattia.

È risultato efficace  al 90% nella fase 3 della sperimentazione, che è ancora in corso. Se tutto andrà  bene il vaccino potrà arrivare in grandi quantitá verso la fine del 2021 con 1,3 miliardi di flaconi, invece entro la fine di quest’anno saranno disponibili circa 50 milioni di dosi. Per ogni individuo saranno necessarie due dosi, a distanza di alcune settimane l’una dall’altra.

Il vaccino contiene delle nanoparticelle lipidiche (composte da grasso) che circondano l’Rna, una striscia di materiale genetico. Una volta che il siero è stato iniettato, la capsula, insieme all’Rna costituisce la proteina “spike“. Questa proteina permette di riconoscere e bloccare il Covid, il quale la utilizza per legarsi alle cellule umane.

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

L’annuncio di Pfizer e BioNTech è molto importante perché è il primo dato di efficacia di un vaccino anti-Covid in fase 3, nell’uomo. Le due aziende hanno già iniziato la produzione e le prime dosi saranno destinate a operatori sanitari e soggetti fragili. Arriveranno in Italia tra febbraio e marzo 2021 e servirà almeno un anno di tempo per vaccinare tutti gli italiani. Al momento però non si conosce ancora la durata della protezione, né il suo effetto nei soggetti anziani.

Roberto Burioni, professore di microbiologia e virologia dell’ Università Vita-Salute di Milano si lancia in un paragone calcistico: «Siamo al decimo del secondo tempo e stiamo vincendo 3 a zero. Teniamo duro, perché tra poco potrebbe arrivare la conferma definitiva della fine di questo incubo che stiamo vivendo da molti mesi».

La scoperta di questo vaccino dà sicuramente tanta speranza a tutti noi, per tornare a vivere come prima…

Luca Lerario

Lascia un commento