“Giocare è una cosa seria!”

Proprio in queste prime settimane di novembre, Mediaset sta trasmettendo sui propri canali la campagna sociale “giocare è una cosa seria“.

Nella pubblicità vediamo tre fratellini che giocano nel lettone dei genitori con pupazzi e pelouche, interpretando diversi ruoli: il mago, l’esploratore, il mostro.  All’improvviso arriva la mamma che interpreta il ruolo della “Fatina del Solletico” facendo ridere a crepapelle i suoi figli.

Lo slogan è : <<Il gioco potenzia la creatività, sviluppa l’immaginazione, rinforza i rapporti con gli altri>>.

È una pubblicità molto importante perché ci fa capire quanto sia fondamentale, soprattutto per noi bambini, dedicare del tempo al gioco ‘fisico’, mettendo così per una volta da parte i giochi virtuali utili sicuramente a stimolare la fantasia anche dei più piccoli, ma privi di quel calore che solo il contatto fisico, il solletico, l’abbraccio possono darci…

Contatto fisico che in questo periodo di pandemia abbiamo dovuto purtroppo abbandonare ma che almeno possiamo recuperare, divertendoci, all’interno delle nostre famiglie.

È una pubblicità che certamente ci fa riflettere anche su quanto sia fondamentale il tempo che i genitori dedichino ai propri figli: non importa quanto lungo esso sia, ciò che importa è che la mamma o il papà o entrambi si fermino un attimo per conoscere il proprio bimbo e diventare suo complice.

Di certo i genitori sono il <<giocattolo>> più bello che ci sia!

Una famiglia unita
Foto di Jill Wellington da Pixabay

Di Lorenzo Scoppio

Lascia un commento