L’addio di un Re

Diego Armando Maradona è nato in Argentina, più precisamente a Lanús, il 30 ottobre del 1960.
Nella sua carriera ha giocato nel ruolo da centrocampista/trequartista ed è stato soprannominato “El Pibe de Oro” .

E’ stato anche allenatore e dirigente sportivo per la nazionale Argentina.

Nella sua carriera ha giocato in squadre famose: Argentinos Juniors, dove ha collezionato 166 presenze accompagnate da 116 reti; per un anno ha giocato nel Boca Juniors con 40 presenze e 28 reti; dal 1982 al 1984 ha giocato nel Barcellona.

Nel 1984 venne acquistato dal Napoli per 13 miliardi e mezzo di lire: la città di Napoli in quel periodo stava subendo una grossa crisi economica ed era assurdo il fatto che il giocatore più forte al mondo potesse trasferirsi in una squadra simile: da quel momento i napoletani hanno iniziato ad amarlo.

Nel 1986 Maradona si presentò al secondo mondiale della sua carriera, facendo succedere qualcosa di magico in quei quarti di finale di Messico 1986. Contro l’Inghilterra fece un goal con la mano (la mano de Dios): la palla finì in rete, l’arbitro convalidò il goal, gli inglesi protestarono e lui, sotto la sua curva, esultò con i suoi tifosi per l’1-0 argentino.

Subito dopo, solo tre minuti, Maradona realizzò il goal più bello della sua carriera: partì dal centrocampo con degli scatti e una serie di dribbling e con il suo mancino d’avanti alla porta non potè sbagliare.

I quarti di finale finirono 2-0 per gli argentini che poi vinsero il mondiale con un 3-2 contro la Germania.

Maradona non ebbe mai l’occasione di vincere un pallone d’oro dato che fino al 1994 era riservato solo ai calciatori europei, ma nel 1995 vinse il pallone d’oro per la sua fantastica carriera.

La sua carriera continuò con altre 3 squadre: Siviglia, Newell’s Old Boys e un ritorno al Boca Juniors.
Successivamente intraprese una carriera da allenatore con squadre di bassa categoria Argentina ma anche con la nazionale Argentina.
Purtroppo El Pibe de Oro ci ha lasciati il 25 novembre 2020.

Diego Armando Maradona con la maglia dell’Argentina. Fonte: Google Immagini

Francesco Loconte, Elia Sallustio

Lascia un commento