L’importanza della lettura

Qualche giorno fa mi è capitato di leggere, su un settimanale, un articolo dal titolo “Le bombe di cemento uccidono la terra”: sono rimasta di stucco.

In questo articolo si facevano osservazioni precise e dettagliate:

  • I fenomeni meteorologici estremi (alluvioni e disastri ambientali) sono legati al consumo di suolo
  • Più il suolo viene maltrattato e consumato più devastanti sono gli effetti dei fenomeni meteorologici estremi
  • Negli ultimi 50 anni si è cementificato, costruito, asfaltato, si è edificato lungo i litorali; si è considerato, insomma, l’ambiente naturale uno spazio da occupare e non una ricchezza da conservare
  • Edificare in modo dissennato vuole dire rendere il territorio più esposto alle conseguenze dei cambiamenti climatici: invece di parlare di bombe d’acqua bisognerebbe parlare di bombe di cemento

Questa è una breve sintesi dell’articolo da me letto.

La lettura di questo articolo mi ha colpito in particolare perché  parlava dell’argomento che avevo studiato solo il giorno prima sul libro di geografia e avevo ritenuto inutile, estraneo al mondo, non attuale…

Una lettrice.
Foto di mohamed Hassan da Pixabay

Invece, ho presto capito che tutti i libri, gli scritti, sono collegati fra loro e, anche se spesso i libri  studiati a scuola da noi alunni sono ritenuti  “inutili” e “noiosi” sono importanti e toccano la realtà che noi viviamo tutti i giorni.

Spero con tutto il cuore di contribuire a far capire a tutti voi quanto sia importante la lettura di libri e giornali.

VIVA LA LETTURA ! siete d’accordo?

Giulia Romano

Lascia un commento