Il megalodonte esiste ancora?

Il megalodonte è uno squalo gigante estinto circa 1 milione e mezzo di anni fa. Ma siamo davvero sicuri che il megalodonte sia estinto? Beh, a dire il vero no; infatti ci sono 7 prove che dimostrano che questo enorme pesce spaventoso potrebbe, ancora oggi , aggirarsi nei nostri oceani.

Megalodonti.
Foto di PIRO4D da Pixabay

COSA SIGNIFICA ‘MEGALODONTE’?

Megalodonte deriva dal greco e significa ‘grande dente’

1.IL MOSTRO BRASILIANO

Nel 2012 del 20 novembre la guardia costiera stava salvando un uomo annegato nel momento in cui la sua barca lo ribaltò. L’elicottero di soccorso, attraverso una telecamera installata per motivi di sicurezza, notò la presenza di un  grande animale lungo 20m.

2.LA TESTIMONIANZA DI DAVID STAD

Alcuni scienziati affermano che il megalodonte è ancora vivo e questa teoria è stata confermata dal celebre naturalista australiano David Stad. Nel 1918 del  ventesimo secolo egli assisti’ alla testimonianza di alcuni pescatori che la mattina avevano fissato delle reti e alcuni di loro andarono sott’acqua per fissare la rete ma riemersero subito gridando che c’era uno squalo gigante e di andarsene subito.

3.IL DEMONE NERO

Nel settembre 2018 sul canale Youtube scoppiarono una serie di video chiamati  “Il demone nero” (riferendosi al megalodonte).Questi video ritraevano dei cacciatori che erano riusciti a catturare uno squalo gigante. Gli scienziati al corrente di quelle notizie osservarono che le ferite sulle balene spiaggiate negli altri anni, potevano corrispondere a morsi di megalodonte.

4.GLI SCATTI SU GOOGLE MAPS

Nel novembre 2017 gli scienziati hanno scattato diverse immagini attraverso Google Maps utilizzando un satellite. Le foto ritraggono i contorni di un enorme squalo.

5.UN RITROVAMENTO INSOLITO

Nel 1875 la spedizione scientifica per esplorale l’oceano ebbe la fortuna di ritrovare due denti di megalodonte a 1220m di profondità nella costa di Tahiti. La cosa sorprendente è che nel 1959 si scoprì che quei denti non erano fossili ma risalivano soltanto a 11 000 anni fa. Questa scoperta l’ha fatta il Dott. Cerneschi del Chin Mary’s college di Londra.

Il ritrovamento del dente di megalodonte.
Fonte: Google

6.DEEP BLUE

Nel 2016 il subacqueo Micol Miner ha pubblicato un video che ritrae il piu’ grande squalo mai visto oggi di 7m di lunghezza. La lunghezza di questo megalodonte, però, è molto più piccola rispetto alla lunghezza di 2 milione di anni fa. Lo scrittore Koopman ha pubblicato il suo libro nel 1978 che parlava dell’incidente avvenuto nel punto della barriera corallina.

7.LA FOSSA DELLE MARIANNE

Nell’estate 2014 diversi paesi hanno ritrovato foto che ritraevano i contorni di uno squalo lungo 16m. Questa lunghezza non corrisponde alla lunghezza di una squalo bianco tante’ che è un record.

Gli avvistamenti del megalodonte

L’ultimo avvistamento di questo animale è stato nella fossa delle Marianne che è l’unico posto che può ospitare un predatore così grande. Il megalodonte si è evoluto anche rispetto all’ alimentazione perché nella fossa delle Marianne vivono organismi bioluminescenti e non tutti molto grandi .Quindi il megalodonte ha dovuto rinunciare ad altri squali ,foche marine, delfini e altri mammiferi/pesci.

Il megalodonte predatore.
Fonte: Google

Silvia Cecilia Signorile

Lascia un commento