La favola di Cenerentola: #teamGrimm vs #teamDisney

Jacob Ludwig Grimm Wilhelm Karl Grimm, furono due linguisti e filologi tedeschi e li ricordiamo per aver rielaborato numerose fiabe, come: Cappuccetto Rosso, Hansel e Gretel, Cenerentola, ecc…

Ma che cosa ha a che fare la casa produttrice di animazione più famosa al mondo, la Disney, con i fratelli Grimm?

Ebbene, oggi confronteremo la favola più conosciuta e amata dai bambini, Cenerentola, con la versione dei fratelli Grimm, meno nota.

La Cenerentola secondo Disney.

Favola dei fratelli Grimm: Cenerentola.

Un uomo ricco resta vedovo e un anno dopo si sposa di nuovo. L’uomo ha già una figlia, che però viene maltrattata dalla matrigna e dalle due figlie di lei, ma il padre non se ne cura. Dato che è sempre sporca e impolverata la chiamano Cenerentola. Un giorno il padre parte e chiede alla famiglia quali doni vogliano dal viaggio. Al suo ritorno Cenerentola riceve un rametto di nocciolo, lo pianta sulla tomba di sua madre e lo annaffia con le proprie lacrime tre volte al giorno, fino a farlo diventare un alberello. Ogni volta che Cenerentola va a piangere sulla tomba della madre un uccellino bianco si posa sull’albero ed esaudisce i desideri della fanciulla.

Un giorno il re dà una festa e Cenerentola vuole parteciparvi. La matrigna però sparge un piatto di lenticchie tra la cenere e le dice che se riuscirà a trovarle tutte entro la sera potrà andare con loro. Cenerentola si fa aiutare dalle colombe ed entro sera ha svolto il compito, ma è tardi comunque: lei non si è preparata e la famiglia si vergognerebbe a portarla. Cenerentola allora si reca sulla tomba, chiede aiuto all’uccellino, si fa dare un abito d’oro e argento e va al ballo.

Al ballo il principe resta incantato da Cenerentola, balla solo con lei. Nessuno la riconosce e quando il principe si offre di accompagnarla a casa lei scappa nella colombaia. Il padre di Cenerentola sospetta che si tratti di lei, ma, tornato a casa, la trova nei soliti stracci tra la cenere del camino. Il giorno dopo Cenerentola va di nuovo al ballo, e alla fine della serata scappa saltando nel giardino di casa sua; suo padre sospetta di nuovo, ma la ritrova in cucina come al solito. La terza sera il principe fa spargere della pece sui gradini del castello, e quando Cenerentola scappa le rimane incollata una scarpa d’oro sul gradino.

Il mattino dopo il principe va dal padre di Cenerentola e gli dice che sposerà solo la ragazza che riuscirà a calzare la scarpetta. I piedi delle sorellastre non entrano nella scarpetta. La matrigna ordina alla maggiore di tagliarsi l’alluce così da poterla indossare. Il principe crede di aver trovato la ragazza giusta, ma le colombe gli fanno notare che la scarpetta è insanguinata. Il principe torna indietro e chiede che sia l’altra sorella a indossare la scarpa, ma anche stavolta il principe se ne accorge solo grazie alle colombe. Alla fine il padre di Cenerentola è costretto a far provare la scarpetta anche a lei e le calza alla perfezione.

Il principe porta Cenerentola al castello per sposarla e le colombe vanno con lei. Le sorellastre la invidiano ma fingono di volerle bene e l’accompagnano nella chiesa, una destra e una a sinistra. Le colombe sulle spalle di Cenerentola cavano gli occhi ad entrambe, accecandole definitivamente per il male che le avevano fatto.

La favola di Cenerentola della Disney.

I fratelli Grimm, statua in bronzo in Germania

La conosciamo tutti…Una ragazza povera, maltrattata dalla matrigna e dalle sorelle gelose, incontra il principe azzurro grazie all’aiuto di una fata gentile e ottiene il suo amato lieto fine.

Analizziamo le due versioni:
 
1) Possiamo subito notare che nella storia dei fratelli Grimm aiutano la nostra protagonista delle graziosi colombe, mentre nella versione della Disney sono la fata madrina, Smemorina, e i topolini ad aiutare Cenerentola, che disperata corre in giardino e piange.
2) Per quanto riguarda l’infanzia della protagonista, entrambe le favole sono piuttosto simili: viene a mancare la madre e dopo che il padre si risposa, egli muore, lasciando la giovane sola, che viene maltrattata dalle sorellastre e della matrigna cattiva.
3) Una differenza che possiamo ben vedere è il tempo in cui si svolge la vicenda del ballo. Mentre nel cartone il momento del ballo si svolge in una sera, la favola dei fratelli Grimm avviene in due giorni, in cui si fanno due balli nel palazzo del principe e, solo la seconda sera Cenerentola, perde la scarpetta.
4) Il matrimonio tra Cenerentola e il principe: nel cartone della Disney i due si sposano e vivono per sempre felici e contenti, mentre nella favola dei Grimm  i due si sposano ma non proprio tutti ricevono il loro lieto fine! Infatti Anastasia e Genoveffa, facendo credere alla bella Cenerentola di pentirsi delle loro cattiverie, l’accompagnano in chiesa ma le colombe cavano gli occhi ad entrambe le sorellastre.

Abbastanza macabro come finale, non credete?

Quale favola preferite? Siete #teamGrimm o #teamDisney?

A voi la scelta, scatenatevi nei commenti!

Elena Pallotti

 

5 pensieri riguardo “La favola di Cenerentola: #teamGrimm vs #teamDisney

Lascia un commento