Le case ecologiche nel mondo

Sono costruzioni spettacolari nelle quali il design si sposa con la bioedilizia. Progetti realizzati dai più celebri architetti, ingegneri e designer del mondo, con materiali ecocompatibili capaci di sfruttare le risorse rinnovabili.

Le case ecologiche della bioedilizia 

Diogene: si chiama così la casa ideata da Renzo Piano, la più piccola tra le case ecologiche di design. Il nome viene dall’omonimo filosofo greco che viveva in una botte e rifiutava la ricchezza. Un’abitazione di soli 6 metri quadri acquistabile a poco meno di 20mila euro. Questa casetta dispone di cucina, camera da letto e doccia, il minimo indispensabile per vivere bene all’interno delle mura domestiche. Costruita interamente in legno, ha un sistema di raccolta dell’acqua piovana e un pannello solare. Diogene è una soluzione super ecologica perché al suo interno, sia in estate che in inverno, mantiene la stessa temperatura.

Casa Diogene, Renzo Piano

Water Tower Home: Tom Dixon, un designer famoso per i suoi lavori con materiali di riciclo, ha acquistato all’inizio degli anni 2000 una vecchia torre per la raccolta dell’acqua nella periferia di Londra. Aveva un progetto molto chiaro: riciclare vecchi materiali per costruire una casa ecosostenibile. Dopo aver rivestito tutta la costruzione con pareti di legno, Dixon ha pensato di utilizzare la forza dell’acqua per regolare la temperatura interna, grazie a un’ingegnosa disposizione delle tubature. Puoi anche affittare la Water Tower Home per una vacanza ecologica nella capitale londinese!

Water Tower Home di Tom Dixon a Londra

Vogel House: la casa progettata dagli architetti Diethelm&Spellman si affaccia sul tipico paesaggio montuoso della Svizzera. Questo è uno splendido esempio di casa ecosostenibile in legno: con i suoi due piani e la struttura che si estende in orizzontale, la Vogel House è rivestita da un intonaco argentato abbinato a pannelli grezzi di larice. In questo modo l’escursione termica viene ridotta al minimo, e grazie alla struttura della casa molto compatta si limita al minimo la dispersione di calore. Il tetto inclinato, sempre rivestito da un materiale isolante, è completamente attrezzato con pannelli solari e fotovoltaici.

La Vogel House di Diethelm&Spellman in Svizzera

Vi è interessato questo argomento? Cosa ne pensate? Scrivetelo nei commenti!

Gabriella Angela Loiacono.

 

 

 

 

Lascia un commento