I pirati colpiscono ancora in Guinea Equatoriale

Paura nelle acque africane infestate da personaggi dei libri di avventura.

Malabo. Potrebbe sembrare un’avventura del film “I pirati dei caraib” in cui l’eroico Capitan Jack Sparrow si lancia all’inseguimento di una nave da attaccare o solca i mari alla ricerca di tesori perduti. Dove lo spettatore è dalla parte dei pirati che con le loro imprese fantastiche e a volte divertenti conquistano il cuore del pubblico.

Ma la realtà è ben diversa dalla fantasia.

Cinque marinai, sono stati rapiti in seguito ad un attacco avvenuto nelle acque territoriali della Guinea equatoriale contro due navi mercantili. A quanto riferito dal ministero della Difesa di Malabo, all’alba del 9 maggio si sono verificati due attacchi di pirati contro navi mercantili.

I pirati hanno rapito cinque membri dell’equipaggio, tra cui quattro stranieri e un guineano equatoriale, e altri due marinai stranieri sono rimasti feriti e sono ricoverati presso la clinica Paz di Malabo.

La nave Rio Mitong, ormeggiata nel porto di Malabo, è stata attaccata da pirati che hanno rapito un cittadino russo, altri due russi sono rimasti feriti, mentre nel porto di Luba, a 40km dalla capitale Malabo, i pirati hanno attaccato la nave Djibloho rapendo due marinai russi che erano a bordo.

Il Golfo di Guinea, che si estende dalle coste del Senegal a quelle dell’Angola attraverso quelle della Nigeria, è diventato negli ultimi anni teatro di frequenti attacchi di pirati.

La nave di Capitan Jack Sparrow

Allegra Pia Granata

Lascia un commento