Astuto come una volpe

Da sempre quest’animale è simbolo della rapacità e dell’astuzia. Il nome ha origine dal latino “Vulpes” mentre in tedesco è “Fuchs, da cui discende l’inglese “Fox”.

La volpe è un canide di medie dimensioni.

Le volpi più grandi hanno una lunghezza che va dagli 82 ai 90 cm mentre le più piccole misurano dai 50 ai 90 cm, ma esiste una razza che misura dai 40 ai 70 cm. Ha il muso lungo e affusolato, le orecchie dritte, appuntite e nere nella parte posteriore e le zampe corte.

La coda è lunga 35 cm.

La volpe vive nei boschi, sulle montagne, nei prati e spesso nei paesi.

È diffusa in Europa dove vive fino a 2800 metri d’altezza.

Cucciolo di volpe.
Fonte: greenstyle.it

La  volpe è un carnivoro che mangia prede spesso deboli. Il piccolo di volpe non mangia carne subito dopo la nascita, ma beve il latte della sua mamma.

La femmina di questo animale impiega di regola 60 giorni per parti minori di 6 piccoli e 70 giorni per parti superiori agli 8 piccoli una volta all’anno.

I nemici della volpe sono gli orsi, i lupi, le linci, le aquile e gli uomini. Insomma, animali più grandi di lei.

L’università di Firenze ha recentemente scoperto che la volpe discende da un unico antenato: attraverso lo studio dei fossili a disposizione della comunità scientifica, si è giunti alla conclusione che in Europa, durante il Pleistocene inferiore (compreso tra 2,5 milioni e 300.000 anni fa) sia vissuta una sola specie di volpe, denominata Vulpes Alopecoides.

 
Lorenzo Scoppio.

Lascia un commento