Il nostro Pon

Sette i laboratori che hanno coinvolto gli alunni della scuola primaria Montello e quelli della scuola secondaria di primo grado Santomauro. Grazie al Progetto Pon «Andiamo in scena», sono arrivati nel nostro istituto comprensivo sette esperti esterni per formare danzatori, musicisti, attori, scenografi e giornalisti. Gli incontri si sono tenuti il sabato mattina presso le due sedi scolastiche, in quanto il Pon riguardava progetti di inclusione sociale e lotta al disagio per cui si proponeva di tenere aperti gli istituti anche nei giorni dedicati alla pausa delle lezioni. Il fermento e l’emozione di tutti gli alunni coinvolti sono stati costanti. L’entusiasmo è subito venuto fuori grazie agli esperti esterni che con le nostre insegnati tutor hanno condotto i laboratori rendendoli sempre piacevoli e interessanti. 

Ma veniamo a noi. Quali giornalisti in erba, ci è toccato raccontare tutte le attività del Pon. È stata un’esperienza bellissima. All’inizio ci siamo allenati a scrivere gli articoli secondo le regole del giornalismo. Siamo riusciti a capire come è composta la prima pagina di un quotidiano, gli spazi, le battute, la sintesi, la curiosità, gli errori da non commettere. Quindi, ci siamo organizzati in redazione, ognuno con i propri compiti. Una volta pronti, siamo scesi in campo. In redazione abbiamo preparato la scaletta e le domande per le interviste ai nostri compagni di viaggio nel Pon. Spesso abbiamo accolto nella nostra aula, trasformata in sala conferenza-stampa, corsisti ed esperti degli altri laboratori. Altre volte, come piccoli inviati, abbiamo fatto visita alle loro sedi. Le domande sono state poste da tutti i giornalisti, anche al di fuori di quelle preparate, e tutte le interviste sono state documentate con riprese video. Naturalmente, sempre con taccuino e penna in pugno per appuntare le risposte. 

Uno spazio particolare è stato dedicato alla nostra dirigente scolastica che si è gentilmente concessa per un’intervista a 360 gradi. Quindi, un’esperienza diretta molto significativa: la visita agli studi del Tg Norba a Conversano. Abbiamo toccato con mano come si realizza un vero telegiornale parlando con i giornalisti e vistando i luoghi dove si realizzano i telegiornali e le altre trasmissioni. Non poteva mancare il tesserino del giornalista in erba che abbiamo sempre portato con noi come «distintivo». Un percorso completo e un’opportunità di crescita che la nostra scuola ci ha offerto. Grazie.

Panebianco Andrea e Miolla Francesco

Lascia un commento