UN MARE D’INCHIOSTRO ALLA SANTOMAURO

Sembra impossibile insegnare ai ragazzi di oggi l’ importanza della lettura.
E se provassimo con l’ amore?

Mercoledì 6 febbraio 2019 le classi seconde della Santomauro si sono recate nell’Auditorium della scuola per incontrare  Ivana Salvemini, autrice di un libro che sicuramente appassionerebbe qualsiasi lettore: “L’ AMORE È LA RISPOSTA”.

L’ incontro è nato soprattutto per avvicinare gli adolescenti alla lettura, alla nostra terra, la Puglia e al nostro fantastico mare, perché il libro è ricco anche di descrizioni sulla bellezza del paesaggio pugliese.

Infatti questo racconto è ambientato a Bari, d’avanti ad un semaforo dove una signora alla guida, sviene. In ogni capitolo, viene raccontata la storia di tutte le persone che in quel momento si trovano ad assistere alla scena: ci sono ragazzi con problemi familiari, tradimenti, amori malati,  o di possesso e di gelosia, o di un amore talmente forte, che spinge a compiere pazzie.

Questo è stato lo spazio dedicato all’ inchiostro.

Dopo la presentazione del libro, la parola è passata al professor Carnimeo, che, cambiando completamente argomento, ha parlato di un apneista molto giovane, Alessia Zecchini, che riesce a restare 4 minuti in apnea e ci ha mostrato un video di un altro ragazzo, Ugo Vau, un serfista sempre molto giovane che ha cavalcato un’onda grandissima nella quale rischiava di essere risucchiato.

Successivamente ci ha mostrato un’ intervista di un uomo che ha descritto il suo rapporto con il mare, definendolo suo figlio, suo fratello e suo padre.

Questo è stato lo spazio dedicato al mare.

Ecco i pareri di alcuni ragazzi che hanno partecipato all’incontro.

“Salve, noi siamo Giulia Lapecorella, Alice Palmisano e Giulia Lazzari e anche noi abbiamo partecipato all’incontro “Mare di inchiostro”.

Le nostre opinioni su questo incontro sono varie: il progetto ha riscosso notevole interesse, ma non è stato l’unico a coinvolgere noi adolescenti.

La scuola, infatti, ha promosso l’organizzazione di un concorso fotografico, di disegno o stesura di un testo il cui vincitore riceverà un buono da spendere in libri scolastici.

La trama del libro ha suscitato in noi tantissime emozioni, ha fatto riflettere molto sugli sbagli o le pazzie che a volte si commettono per l’amore di  una persona, ecco, io penso che a volte le pazzie che a volte se commesse per amore vadano più che bene …

In alcuni casi, l’amore per le persone, si trasforma in possesso che spinge a compiere gesti inimmaginabili (come il femminicidio).

La prima cosa che abbiamo fatto tornate da scuola, è stato chiedere ai nostri genitori di regalarci il libro.

Quindi consigliamo a tutti di avvicinarsi alla lettura perché oltre ad arricchirci culturalmente e divertirci ci dà la possibilità di uscirne vincitori!”

Giulia Lapecorella, Alice Palmisano, Giulia Lazzari, Ilenia D’alessandro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                                                          

Lascia un commento