Santomauro…una pagina di ricordi

Alla conclusione del percorso della scuola media ecco pensieri e riflessioni di alcuni ormai ex alunni che abbandoneranno questa scuola per approdare a quella superiore, proseguendo il proprio percorso di crescita e maturità. In queste righe esprimono tutte le loro emozioni e sentimenti.

 

Tre anni sono passati : tre anni felici, tristi e spensierati. I giorni sono volati come le pagine di un calendario ma i ricordi e le esperienze rimangono impresse come un chiodo fisso appeso al mio cervello.
Non dimenticherò mai tutte le bravate e le risate e gli scherzi fatti con i miei compagni, forse qualcuna più di altre ma ammetto che sempre mi sono divertito.
Questa esperienza è stata come la foto che ho messo nella cornice della mia vita, in cui ho capito di essere cresciuto e maturato, dove ho legato fino all’ultimo con i miei compagni che non smetterò mai di ringraziare…… Cito qualche nome delle persone che mi hanno formato di più e che senza i quali questa classe non sarebbe nulla: Matteo il giullare, Samuele il grande brontolone, Roberto il nostro GGG, Simone e Ale i ragazzi più spiritosi che io conosca, i grandi cugini Giorgio e Nicola sempre pronti a dare una mano a tutti, la comprensiva Debora pronta ad ascoltarti e a darti i suoi taralli, Ludovica la ragazza dalle mille risorse e dalle mille risate e le inseparabili Simona e Fabiana compagne che ti risolvono ogni problema.
Infine un ringraziamento speciale ai miei professori che mi hanno istruito, formato e un po’….sopportato, sempre pronti ad aiutarmi ed a tirarmi su!

Gianluigi Dantino

Troppo facilmente consideriamo la scuola un
luogo noioso, dove è necessario passare parecchie ore ad ascoltare noiosissimi professori che spiegano cose inutili che non servono a nulla.
Io invece ho potuto fare esperienza di come la scuola ci educhi e ci prepari non solo alla vita professionale futura, ma alla nostra vita di ogni giorno, come uomini e donne del futuro.
La mia scuola ha superato ogni mia aspettativa entrando nella mia vita come una grande famiglia, ogni singolo membro ne fa parte, dall’accoglienza mattutina delle mitiche collaboratrici scolastiche Patrizia ed Anna, sempre disponibili, cordiali e solari. Ai miei insegnanti devo la mia serenità, l’andare a scuola volentieri senza mai il terrore di una interrogazione perché sempre comprensivi e capaci d’intuire le mie difficoltà. Grazie alla scuola Santomauro!

Simona Dentamaro

Questo ultimo anno è stato forse il più bello e intenso. Voglio raccontare del corso di latino che è stato per me indimenticabile, perché ho avuto l’opportunità di conoscere compagni di altre classi con cui stringere amicizia e l’occasione di imparare una nuova lingua, ricca di fascino antico, che affronterò nella scuola superiore. Ma, come non elogiare il mitico prof. Volta, insuperabile nel suo modo di insegnare e scherzare con gli alunni e nel farci fare un mare di risate. Alla fine del corso ero molto triste e nostalgico per non poter più restare a scuola il giovedì per altre due ore a spendere, certamente non senza stanchezza e fatica dopo ben otto ore tra i banchi di scuola, i momenti più lieti e felici della terza media.

Arturo Pazienza

Credo che questi tre anni siano stati indimenticabili e più importanti della mia adolescenza.
Vorrei che non finissero mai, ma purtroppo ciò non è possibile. Devo dire addio a questa “casa” che mi ha accolto a braccia aperte sin dal primo giorno, ai miei compagni che mi hanno sostenuto ogni giorno e con cui ho condiviso molte avventure e soprattutto ai professori che mi hanno aiutato a superare ogni difficoltà, risolvendo ogni mio problema.

Giorgio Solfrizzi

Lascia un commento