VOLARE…SU DUE RUOTE!

Da sempre uno dei più grandi desideri dell’uomo è quello di poter volare, di librarsi, anche per pochi istanti, nell’aria.

Molti sport oggi consentono di realizzare questo sogno: il bungee jumping, il paracadutismo, il parapendio.

Non tutti sanno però che un altro sport consente di far provare la fantastica sensazione di staccarsi dal suolo e restare sospesi in aria, con acrobazie che sfidano la forza di gravità. È il MOTOCROSS! Uno sport poco conosciuto e da molti spesso non considerato neanche uno sport, quando invece vanta una lunga tradizione e campioni nazionali e mondiali come il grande TONI CAIROLI.

In realtà il motocross è uno sport fra i più faticosi. Il pilota deve restare sempre molto concentrato, i suoi movimenti devono essere precisi e i muscoli tesi e ben allenati. Moto e pilota devono fondersi ed agire in sincrono. È vero, la moto ha il suo motore, ma gli sforzi del pilota per condurla e sollevarla fra panettoni, salti francesi, whoops e scrubs con appoggio ciecosono enormi! Ogni rampa va affrontata con una tecnica diversa e ognuna permette una diversa acrobazia. L’obiettivo è chiudere il salto mantenendo sempre la massima velocità, per tagliare il traguardo per primi. L’adrenalina va a mille…

“Il Motocross è un’attività che comporta un intenso impegno cardiovascolare ed un elevato consumo calorico”. Questo è quanto viene ribadito in un articolo comparso su Fonte Motociclismo.itil 29/12/2010.

Inoltre il Motocross è uno sport che insegna ad affrontare la vita con grinta, a non abbattersi e a rialzarsi dopo una caduta andando avanti, superando il dolore, per portare a termine la gara. Ciò che spinge un pilota a ricominciare è la passione, il desiderio di rimettersi in sella e guidare la propria moto, provare ancora una volta la fantastica sensazione di guardare la pista dall’alto, anche se per un breve, intenso istante.

“Sono attimi, frazioni in cui tutto sembra velocissimo mentre il tempo per me rallenta”. (Velocità, fango e gloria. La mia vita per il Motocross.Toni Cairoli, ed. Rizzoli). Questo è quanto afferma il campione mondiale Toni Cairoli nel descrivere gli istanti in cui solleva sé stesso e la sua moto durante un salto…come resistere alla tentazione di provarci almeno una volta!

David Mauro Albrizio

Lascia un commento