Charles Dickens, un grande scrittore!

Canto di Natale: il libro natalizio più letto!

La prima cosa che dovete sapere è che Charles Dickens scrisse il “Canto di Natale” in lingua originale: “A Christmas Carol” nel Dicembre 1843. La favola diventò una delle più famose della raccolta Libri di Natale. Ancora oggi è uno dei racconti sul Natale più commoventi che esistano ma all’epoca rappresentò una forte critica alla società.

La favola di Charles racconta  la storia di un uomo d’affari, Scrooge, avaro ed egoista, che trascura la famiglia e ed è incapace di apprezzare le piccole cose come il calore che regala il Natale. Non è un caso che l’intera vicenda si svolga proprio la notte della vigilia.

Ecco un breve riassunto:

Scrooge, tornando a casa più adirato del solito, incontra i tre fantasmi del Natale: passato, presente e futuro. Questi porteranno il protagonista a pentirsi dei propri atteggiamenti egoistici e indifferenti e dunque a cambiare interiormente. Alla fine della favola sembra proprio un’altra persona e tutti stenteranno a crederci. Lui ha capito ciò che ha fatto, si è reso conto di come ha vissuto fino a quel momento, prende coscienza dei suoi atti egoistici e forse un piccolo frammento dello spirito del Natale è entrato in lui e ha dato un senso diverso e più vero alla sua esistenza.

Copertina del libro “Canto di Natale”

La favola è ambientata a Londra, durante la vigilia di Natale. Scrooge, come ogni anno, pensa solo al suo denaro e ai suoi affari,  ma non si accorge dei suoi parenti che non vede più da molto tempo, del suo amico Marley, morto da sette anni e delle persone che purtroppo stanno peggio di lui.

Consiglio a tutti di leggerlo perché è molto commovente e ricorda il vero spirito del Natale.

Regina Mele

Lascia un commento