Morto Kobe Bryant, leggenda del basket

Il giorno 26 Febbraio del 2020 è deceduto il cestista statunitense Kobe Bryant.

La sua morte è dovuta allo schianto dell’elicottero che trasportava il campione dei Los Angeles Lakers, la figlia e altri sette passeggeri.

L’elicottero è precipitato a causa della fitta nebbia nella Contea di Orange.

Fonte: areanapoli.it

Bryant dai 6 ai 13 anni ha vissuto in Italia spostandosi nelle città dei club in cui il padre, cestista anche lui, giocava.

Ha iniziato la sua carriera professionistica giocando nei Charlotte Hornets, debuttando nella sfida con i Minesota Timberolves.

Questa partita lo ha battezzato come il più giovane giocatore professionista dell’NBA a soli 18 anni.

Poco dopo il giovane Kobe fu ceduto ai Lakers in cambio di Vlade Divac.

Bryant partì come riserva in cambio di Eddie Jones.

Due anni dopo in seguito alla cessione di Eddie Jones fu inserito come guardia titolare dei Lakers.

Bryant il 31 gennaio del nuovo millennio rinnovò un contratto di 6 anni con i Lakers che ammontava a 71 milioni di dollari complessivi.

Kobe nel corso della sua carriera sportiva ha vinto centinaia di premi: ha vinto (oltre ai premi di Basket) un oscar per miglior cortometraggio con il corto “Dear Basketball” e altri premi cinematografici per il film. Ha avuto una discreta carriera di attore recitando nel “Kobe Doin ‘ Work” di Spike Lee e “Io sono Bruce Lee” di Pete McCormack. Ha avuto piccole parti nelle serie “Moesha”“Modern Family“.

Come giocatore di basket, ha superato molti record fino ad allora imbattuti come più giovane giocatore e  miglior marcatore dei Lakers.

Per molto tempo ha detenuto la terza posizione nella classifica dei migliori marcatori  della NBA.

Lo stesso 26 Gennaio LeBron James ha superato Kobe Bryant passando sul podio.

Lorenzo Grittani

 

 

 

 

Lorenzo Grittani

Lascia un commento