Pianta o non pianta?

Bella domanda, e chi se lo aspettava che il fungo non fosse una pianta. Molti pensano che lo sia ma non lo è, e io vi spiegherò perché non lo è.

Sito: enciclopedia.funghitaliani.it

Il fungo cresce nel terreno come qualsiasi pianta (a parte il muschio) ha radici che si chiamano ife, e l’insieme di queste ife si chiama micelio.

Queste sono le parti del fungo:

il gambo è tipo quello del fiore ma è leggermente più robusto; alcuni sono commestibili. La parte arrotondata che si trova in cima al fungo è il cappello, a volte decorato con piccoli bozzoli bianchi, molto spesso rappresentati nei cartoni animati sotto forma di pallini.

Sotto il cappello ci sono le lamelle, piccole righe che rilasciano spore cioè microscopiche particelle rilasciate da quest’ultime che servono per riprodursi.

 

 

Piccola curiosità è che le prime piante che iniziarono a vivere sulla terra ferma, cioè le felci, si riproducevano proprio con le spore.

 

Fonte: esperimentanda.com

I funghi non si trovano solo nel terriccio bensì li abbiamo intorno tutti i giorni:

  • il lievito è un fungo unicellulare che fa lievitare pane, pizza, dolci ecc…;
  • la muffa è costituita da microscopici funghi pluricellulari che si formano su alimenti mal conservati oppure avariati tipo pane, arance, mandarini ecc…

Finalmente arriviamo a svelare il mistero, cioè perché i funghi non sono piante. I funghi non sono piante perché le cellule non contengono cloroplasti perciò non contengono la clorofilla infatti non sono verdi come le foglie in estate, perciò concludendo non fanno la fotosintesi clorofilliana.

 

 

 

Vi è piaciuto? Spero che sia stato interessante alla prossima…

Marco Potenza

Lascia un commento