Quell’atleta di cane!

Quando pensiamo allo sport ci vengono in mente attività come nuoto, calcio, pallavolo, basket e quando pensiamo agli atleti, pesiamo a calciatori, nuotatrici, ginnaste…

Ma ci siamo mai chiesti “I cani possono praticare lo sport?”. Ebbene sì, anche i nostri amici a quattro zampe possono praticare attività fisica, e con questo non intendo correre dietro una pallina al parco!

Oggi infatti vi spiegherò come funzionano due sport cinofili molto diffusi e apprezzati dai cani e dai loro “umani”:

"Foto

L’AGILITY DOG e il NOSEWORK o attività olfattiva.

Cominciamo col dire che tutti e due gli sport sono aperti a tutte le razze di cane

e a tutte le età, compresi i trovatelli, infatti ogni cane è disposto per correre e saltare e ha delle capacità olfattive sviluppatissime indipendentemente dalla sua razza.

Adesso andiamo a vedere come funziona l’Agility dog.

L’Agility dog è una gara a percorso ad ostacoli che risponde a delle regole ben precise.

Durante la gara il proprietario del cane deve guidarlo con degli specifici comandi, accompagnandolo per tutta la durata del percorso, che è costituito da degli ostacoli come  sbarre da saltare, lunghe travi su cui camminare e tubi in cui il nostro amico a quattro zampe deve passare.

In base alla disposizione degli ostacoli sul terreno, il percorso si rende meno difficile e più difficile.

Il tempo del percorso effettuato dal cane lo dovrà stabilire un giudice; il percorso può essere lungo dai 100 ai 200 metri.

Il cucciolo più veloce e preciso vincerà la gara. Questa attività si può svolgere a livello agonistico o anche solo per passare del tempo di qualità col proprio cagnolino.

L’Agility dog è un’attività divertente da condividere con il proprio cane, aiuta a tenerlo in forma, rafforza il legame tra il proprietario e il cane e, cosa più importante è molto divertente!

Ora passiamo al Nosework.

Il Nosework è un gioco che serve allo sviluppo del fiuto del cane.

Nosework
Fonte: American Kennel Club

Questa attività olfattiva permette al cane di ragionare e usare il cervello, ma anche di muoversi.

Come si insegna al cane questa attività olfattiva?

Prima di tutto bisogna insegnare al cane il comando “cerca” aiutandolo con gustosissimi bocconcini.

A questo punto il cane ha imparato il comando ed è pronto per un livello di difficoltà maggiore, nascondendo i bocconcini in posti più nascosti.

Man mano che il cane diventa sempre più abile si alza la difficoltà.

Il Nosework è un gioco che si può anche praticare nella vita di tutti i giorni, è un ottimo esercizio per mantenere in allenamento il cervello del cane ma anche per farlo divertire.

Il Nosework è utile al cane perchè:

  • Migliora la sua concentrazione;
  • Rafforza il legame con il proprio “umano”;
  • Migliora la sua autostima;
  • Si diverte con il suo proprietario;
  • Mantiene in forma il cane (anche anziano);
  • Modera l’aggressività e atteggiamenti iper attivi.

Spero che questo articolo vi sia stato utile e che abbia tolto tutti i dubbi sull’esistenza dello sport per cani!

Alla prossima!

Giulia Masino

Lascia un commento