Sword Art Online, un anime fantastico

Un giorno, un ragazzo di nome Kazuto Kirigaya, appassionato di videogiochi ed ex-sviluppatore, inizia a giocare con il nerve gear, un dispositivo che serve per sfruttare la realtà virtuale.

Una volta entrato in SAO, inizia a giocare e a potenziarsi. Un giorno, lo sviluppatore del gioco comunica che devono sopravvivere e arrivare al livello cento: da questo momento iniziano i problemi.

Il primo problema è che se muori nel gioco, beh, muori anche nella vita reale.

Il secondo problema è che non si può fare logout e se qualcuno dovesse provare a scollegare il nerve gear, la persona collegata morirà.

Nel gioco, il protagonista incontra diverse persone, tra cui Asuna Yukii, ragazza della quale successivamente si innamorerà. Dopo svariati anni passati costantemente collegati, lo sviluppatore propone a Kazuto, chiamato nel gioco Kirito, una sfida, dicendogli che se lo avesse ucciso in quel momento avrebbe fermato il gioco e avrebbe salvato tutti i giocatori. Kirito accetta la sfida e dopo una lotta all’ultimo sangue riesce a uccidere lo sviluppatore che, come promesso, libera tutti fermando il gioco.

Lotta tra Kirito e lo sviluppatore

Questa è  solo la prima stagione, ne seguono altre tre di cui parlerò nei prossimi articoli.

Personalmente, questo anime mi è piaciuto molto e lo consiglio a tutti coloro a cui piacciono anime di azione e fantastici.

Alberto Giandomenico

 

 

 

Lascia un commento