Rita Levi Montalcini e la sua passione per la medicina

Rita Levi Montalcini era una scienziata che nacque il 22 aprile 1909 in Italia, e morì il 30 dicembre 2012.

Rita fin da bambina voleva diventare una dottoressa.

Era molto affascinata dai neuroni, infatti dopo la laurea cominciò a ricercare insieme ad un brillante professore chiamato Giuseppe Levi.

Un giorno, però un crudele dittatore dichiarò una legge: gli ebrei non potevano più lavorare all’università.

Rita e il professore fuggirono dirigendosi in Belgio, visto che anche loro erano ebrei.

Però, qualche tempo dopo, i nazisti invasero il Belgio, così furono costretti a ritornare in Italia.

Nonostante tutto, comunque Rita continuò a lavorare senza neanche arrendersi.

Una volta Rita decise di trasformare la sua stanza in un LABORATORIO SCIENTIFICO!

Creò degli strumenti chirurgici con ago e filo e sistemò un tavolino operatorio di fronte al suo letto.

La sua città fu bombardata, così Rita fuggì un’altra volta, e poi un’altra volta ancora.

Infine Rita ricevette il premio Nobel per la medicina, per lei fu un grande risultato!

Giulia Masino

 

 

 

Lascia un commento